Vivere in maniera nuova le relazioni

Gv 14, 1-12 – V Domenica di Pasqua Gesù ci sollecita a vivere in maniera nuova le relazioni, perché Egli viene e va continuamente nel cuore della Relazione per eccellenza: quella trinitaria.

Non sia turbato il vostro cuore!

Gv 14, 1-12 – V Domenica di Pasqua Quanti turbamenti appesantiscono la nostra vita. Quante ansie, quanta frenesia, quante paure. Il rancore per il ieri, l’affanno dell’oggi, il fantasma del domani: sembra che tutta la vita si ammassi sulle spalle di ognuno di noi, in particolare dei giovani; e genera inquietudine. Tanta inquietudine.

Come in cielo, così in terra

Lc 24, 13-35 – III Domenica di Pasqua Commento per lavoratori cristiani Il cammino da Gerusalemme a Emmaus, in quel primo giorno della settimana, doveva essere sembrato estremamente lungo e pesante, a Clèopa e all’altro discepolo.

IL DITO DEL RISORTO TOCCA LE TUE PIAGHE

Gv 20, 19-31 – II Domenica di Pasqua Commento per lavoratori cristiani Sono ancora chiuse le porte del cenacolo, nonostante l’annuncio ricevuto da Maria di Magdala. Sono ancora chiuse le porte dei cuori, per timore dei nemici.

IMPARO’ L’OBBEDIENZA DALLE COSE CHE PATI

Gv 18,1 – 19,42 – Venerdì Santo (Passione del Signore) Commento per lavoratori cristiani Passione significa dolore, sofferenza, fatica. Ma significa anche ardore, desiderio, donazione. La passione ha a che vedere strettamente con l’amore, ne è l’espressione più coinvolgente e allo stesso tempo più drammatica.

LI AMO’ SINO ALLA FINE!

Gv 13, 1-15 – Giovedì Santo (Messa in Coena Domini) Commento per lavoratori cristiani Inizia il triduo pasquale, inizia il Giorno della nostra salvezza, inizia il tempo opportuno. Ecco l’Ora, in cui Gesù compie le promesse di Dio verso il suo popolo, amando i suoi ‘sino alla fine’ (v. 1). L’incipit solenne del racconto della lavanda dei piedi ci pone nel clima giusto per entrare nel mistero di grazia della Pasqua.
Mt 26,14-27,66 – Domenica delle Palme e della Passione del Signore Commento per lavoratori cristiani L’evangelista Matteo si preoccupa di mostrare ai suoi lettori che Gesù è il compimento di tutte le promesse fatte da Dio al suo popolo. Gesù è la pienezza del dono di salvezza che Dio stesso ha voluto lasciare in eredità alla storia dell’uomo. In Gesù, l’amore di Dio penetra profondamente dentro la vita di ogni persona.

IL RE UMILE E IL CORTEO DEGLI ESCLUSI

Mt 21, 1-11 – Domenica delle Palme e della Passione del Signore Commento per lavoratori cristiani Gesù entra nella Città santa, Città della pace: Gerusalemme. Gesù entra nella Settimana Santa, per instaurare il Regno della pace. Spazio e tempo si avviano al culmine. Gesù, il Messia, si appresta a portare a compimento la Sua missione, a portare a pienezza le ore e i luoghi dell’esistenza dell’uomo.

La scala d'amore che unisce Dio a gli uomini

Gv 11, 1-45 – V domenica di Quaresima "A" Commento per lavoratori cristiani Lo sguardo di Gesù incrocia quello dei suoi discepoli, davanti alla notizia della malattia dell’amico. E invita già da subito tutti i discepoli di ogni tempo, noi compresi, ad aprire gli occhi, a lasciarci abbagliare dalla Luce:

Credi nella Resurrezione?

Gv 11, 1-45 – V domenica di Quaresima "A" Commento per lavoratori cristiani Il racconto della resurrezione di Lazzaro mostra Gesù, acqua che disseta, luce che illumina, penetrare come vita traboccante nella profondità del mistero dell’uomo.
Pagina 2 di 2
Go to top