SAPERSI MORTIFICARE PER AMORE DEL SIGNORE

Amici miei, se abbiamo qualcosa che ci fa soffrire, passiamoci
sopra! Bisogna avere il coraggio di dire: “Faccio
questa cosa, sebbene mi costi, sebbene io abbia qualche
disturbo. Sì, ho questi disturbi, ma sono piccole
cose. Non importa, qualcosina devo pagare anch’io; un
po’ di penitenza la devo fare anch’io...”.
Beh, insomma, passiamo sopra a certe piccole cose! Se
hai un tumore, va’ dal medico, ma non ha senso che ogni
altro giorno tu sia lì a dire che hai mal di testa; poi magari
ci si accorge che hai l’aureola troppo stretta...
Non basta dire: “Signore, Signore...”; bisogna saper fare
anche qualcosa per il Signore. Non escludo con ciò che
una sera si possano mangiare i dolcetti, bere un bicchiere
di vino, fare un po’ di festa, ma non succeda che viviate
di quella festa o per quella festa. Si deve essere capaci
anche di dire: “Per amore del Signore mangio questo
cibo che non mi piace, per amore del Signore faccio a
meno di prendere questa cosa, per amore del Signore
faccio quell’altra”. Certo con furberia!
Ma se non mortificate il corpo, figlioli miei, a un dato
momento il corpo diventa con la ‘p’ invece che con la ‘c’.
Il corpo tira sempre indietro, cerca il suo comodo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

App Meditazioni don Ottorino

Ti va di avere ogni giorno la parola di don Ottorino direttamente sul tuo smartphone (cellulare)?
Vai su Play store e cerca "In ascolto di don Ottorino" oppure anche solo "don Ottorino"...
Se invece possiedi un iPhone un iPad qui il link per scaricare l'app dalla Apple Store
Avrai una graditissima sorpresa.
Potrai avere il testo di ogni giorno per i tre volumi, sia in italiano che in portoghese e spagnolo...

Go to top