“È appunto per le tue miserie che ti voglio bene!”

Se io rivolgessi una domanda a Gesù: “Signore, dimmi un po’, mi vuoi bene?”, Lui mi risponderebbe: “Don Ottorino, tu sai che ti voglio bene; nella tua vita tu hai avuto tante dimostrazioni che io ti voglio bene.” - “Ma, Signore, mi vuoi bene nonostante le mie miserie?”. E Lui continuerebbe: “È appunto per le tue miserie che ti voglio bene! Una mamma vuol bene a tutti i suoi figlioli, ma se ce n’è uno ammalato, per quel figlio ha una certa preferenza e lo considera quasi il suo tesoro, la sua perla preziosa. Appunto perché sei debole, appunto perché hai i tuoi difetti, perché hai bisogno di un cuore paterno e materno vicino a te, appunto per questo ti voglio bene”.

 

Figlioli, ecco chi c’è oltre la porticina dorata del tabernacolo, ecco chi c’è sotto le specie eucaristiche: c’è uno a cui dare del tu, c’è una persona che mi conosce nell’intimo, c’è una persona che mi ama e che mi attende in Paradiso.

 

Ah, che pensiero gioioso, figlioli: una persona che mi ama e che mi attende in Paradiso!  

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

App Meditazioni don Ottorino

Ti va di avere ogni giorno la parola di don Ottorino direttamente sul tuo smartphone (cellulare)?
Vai su Play store e cerca "In ascolto di don Ottorino" oppure anche solo "don Ottorino"...
Se invece possiedi un iPhone un iPad qui il link per scaricare l'app dalla Apple Store
Avrai una graditissima sorpresa.
Potrai avere il testo di ogni giorno per i tre volumi, sia in italiano che in portoghese e spagnolo...

Go to top