Le anime si acquistano solo con la sofferenza

San Paolo dice: “Avremmo voluto darvi non soltanto l’evangelo di Dio, ma anche la nostra vita, tanto ci eravate cari!” (Cfr. 1 Tess 2,7).

 

“Signore, io voglio amare te, queste anime e tutte le anime che sono sulla terra; però tu mi hai affidato queste, e per queste io devo anzitutto lavorare. Io offro la mia vita per tutte, soffro per tutte, ma il mio primo amore, il mio lavoro, la mia missione è qui e per queste io lavoro qui. Signore, io voglio trasmettere loro il Vangelo. Tu mi hai inviato qui per dare loro il Vangelo, perché queste persone lo conoscano e lo vivano. Devono conoscerlo i bambini, i giovani e i vecchi. Io ho il dovere, o Signore, di farti conoscere, amare e servire: questa è la mia missione! Tu mi hai inviato per questo: farti conoscere, amare e servire.

 

A me non importa che la gente conosca ed esalti me. Se è necessario che io venga schiacciato e umiliato, purché Cristo sia conosciuto, non mi interessa il modo. Se tu vuoi che queste persone ti amino attraverso un solenne fallimento della mia vita, a me non importa nulla, o Signore. Tu mi hai affidato l’incarico di portare queste persone a te, e tu puoi scegliere la strada più adatta: non voglio sceglierla io! Vuoi mettermi a letto ammalato, vuoi farmi rinchiudere in un manicomio? E va bene! Vuoi mandarmi in un sanatorio per tutta la vita o vuoi mandarmi in carcere umiliato e calunniato? Signore, io non scelgo; scegli tu! Però dammi la forza necessaria, perché senza di te non posso fare nulla.”

 

Questo è il segreto! È la parte del sangue, e viene prima, durante e dopo di ogni altra parte. Ricordatevi, figlioli, che le anime “vanno a sangue”. Ci sono motori che vanno a benzina, altri che vanno a nafta e altri invece che vanno a sangue. Non c’è un altro carburante che li faccia funzionare: occorre sangue! È stabilito dai secoli eterni che le anime si acquistino soltanto con il sangue.    

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

App Meditazioni don Ottorino

Ti va di avere ogni giorno la parola di don Ottorino direttamente sul tuo smartphone (cellulare)?
Vai su Play store e cerca "In ascolto di don Ottorino" oppure anche solo "don Ottorino"...
Se invece possiedi un iPhone un iPad qui il link per scaricare l'app dalla Apple Store
Avrai una graditissima sorpresa.
Potrai avere il testo di ogni giorno per i tre volumi, sia in italiano che in portoghese e spagnolo...

Go to top