Non abbiate paura della vostra debolezza

Quando uno vuole donarsi al Signore interamente, anche se è debole, il Signore non lo abbandona neanche per sogno. Perciò non abbiate paura della vostra debolezza, non abbiate paura della vostra incapacità; abbiate paura della vostra superbia.

 

Quando uno di voi si è dato e desidera darsi interamente al Signore e si dà con umiltà conscio della propria debolezza, non deve aver paura! Andate in mezzo al fuoco e il fuoco non vi brucerà. Perché? Perché è impossibile che il Signore vi abbandoni, è impossibile!

 

E invece, se uno dice: “Sì, io mi do al Signore, però, però..., fino a questo punto. Io, santo? Troppa fatica! Mi accontento di diventare un buon cristiano”, può darsi che questi vada avanti anche dieci anni così, ma poi...

 

Quest’altro invece dice: “Voglio farmi santo!” e, poverino, va in altalena magari per dieci anni, mentre il primo lo deride; eppure io sono più sicuro di questo che va in altalena e che combina qualche grosso pasticcio, piuttosto dell’altro, perché questo si è donato tutto al Signore, mentre l’altro non si è donato tutto e verrà il momento in cui potrebbe trovarsi improvvisamente scoperto e allora cade rovinosamente. Questa è la realtà!   

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

App Meditazioni don Ottorino

Ti va di avere ogni giorno la parola di don Ottorino direttamente sul tuo smartphone (cellulare)?
Vai su Play store e cerca "In ascolto di don Ottorino" oppure anche solo "don Ottorino"...
Se invece possiedi un iPhone un iPad qui il link per scaricare l'app dalla Apple Store
Avrai una graditissima sorpresa.
Potrai avere il testo di ogni giorno per i tre volumi, sia in italiano che in portoghese e spagnolo...

Go to top