Per andare d’accordo è inevitabile far fatica

La gente deve vedere che ci vogliamo bene, deve vedere che tra noi c’è un’armonia meravigliosa, che mai uno dice male degli altri, anche se in casa a volte capita qualche piccolo scontro, qualche piccola difficoltà: oggi mi arrabbio e domattina domando scusa; domattina è arrabbiato lui e domani sera domanda scusa; domani sera si arrabbia l’altro e dopo tre giorni domanda scusa. Pazienza, intanto però resta che ci si capisce, che ci si vuol bene per amore del Signore. 

 

Vorrei farvi capire che non si può pretendere di avere per fratelli degli angeli. Per fratelli avete degli uomini, e ricordatevi che siete uomini anche voi e non siete angeli. Perciò la carità è accettare per fratelli degli uomini, ricordando che siamo uomini; allora è possibile la carità! Non so se esagero.

 

Noi miriamo in alto, ma ricordatevi che avremo sempre i piedi e i piedi camminando fanno un po’ di puzza. Perciò, portando la nostra umanità, porteremo certo qualcosina che non è gradevole ai fratelli: o per un motivo o per l’altro, o per vedute diverse, o per elementi diversi, ci sarà sempre qualche cosetta che pesa. Ma questo mettiamolo in preventivo e mettendo in preventivo che questo ci deve essere e che, anzi, è proprio questo che ci dà la possibilità di esercitare la vera carità, la carità non ci peserà.

 

Se noi mettiamo in preventivo questo, ci peserà meno, sarà motivo di penitenza e si avrà anche la possibilità di esercitare la vera carità di Cristo. La gente deve accorgersi che c’è questa carità fra noi.

 

Se ci sono due caratteri diversi, è inevitabile che si faccia fatica ad andare d’accordo; ma la gente non deve accorgersi di questa fatica. Con la virtù dovete saper mandar giù e offrire al Signore. Se ci sono due buoi, uno alto e uno basso, è naturale che facciano fatica a tirare il carro insieme. Il povero contadino dovrebbe dire: “Bisogna attaccare al carro due buoi di uguale altezza”, ma, se non ne ha altri? Potrebbe mettere una capra e una mucca..., e naturalmente ci sarebbe uno squilibrio! 

 

Bisogna portare pazienza: questa è la virtù della carità. Amen!                                    

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

App Meditazioni don Ottorino

Ti va di avere ogni giorno la parola di don Ottorino direttamente sul tuo smartphone (cellulare)?
Vai su Play store e cerca "In ascolto di don Ottorino" oppure anche solo "don Ottorino"...
Se invece possiedi un iPhone un iPad qui il link per scaricare l'app dalla Apple Store
Avrai una graditissima sorpresa.
Potrai avere il testo di ogni giorno per i tre volumi, sia in italiano che in portoghese e spagnolo...

Go to top