L’INCONTRO CON DIO DEVE ESSERE DESIDERATO

Amici miei, se vogliamo vedere Dio che si rivela nelle azioni liturgiche, bisogna che questo incontro sia un incontro desiderato.Non si può, non si può, fratelli miei, passare dalle cose profane alle cose sacre; bisogna che il nostro animo sia preparato. In altre parole: dobbiamo pensare a quello che stiamo per compiere, pensare seriamente a quello che avviene nelle azioni liturgiche, in modo particolare nella Santa Messa, affinché disgraziatamente non ci capiti di fare delle cose vuote, di essere preoccupati soltanto dell’esteriore, di presentare soltanto noi stessi come una statua senza anima, una cosa esterna che non porta vita. Quando dico che deve essere un incontro desiderato, intendo dire un incontro pieno di fede. Devo pensare chi ricevo nella comunione, devo pensare con chi tratto durante la Santa Messa, devo pensare chi vado ad adorare. Per conseguire questo, figlioli, non è sufficiente quel minuto prima di andare in chiesa. Già fin dal mattino, appena alzati, dobbiamo desiderare l’incontro con il Cristo. Allora sarà un vero incontro con Dio. Quante volte, forse, ci capita quello che capita alla gente mentre parla con una persona: “Ma..., era don Ottorino quello?” - “Sì, don Ottorino!” - “Toh, se lo sapevo..., non l’ho nemmeno salutato!”.Era Dio quello? Era Dio! Speriamo di non accorgerci che abbiamo trattato con Dio solo quando siamo già morti. Sarebbe un po’ troppo tardi dover dire: “Ehi, ma guarda; quello era proprio Dio...!”. Accorgersi troppo tardi sarebbe proprio triste!

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

App Meditazioni don Ottorino

Ti va di avere ogni giorno la parola di don Ottorino direttamente sul tuo smartphone (cellulare)?
Vai su Play store e cerca "In ascolto di don Ottorino" oppure anche solo "don Ottorino"...
Se invece possiedi un iPhone un iPad qui il link per scaricare l'app dalla Apple Store
Avrai una graditissima sorpresa.
Potrai avere il testo di ogni giorno per i tre volumi, sia in italiano che in portoghese e spagnolo...

Go to top