«GRAZIE, SIGNORE, D’AVERMI FATTO CRISTIANO!»

Se io voglio tanto bene a una persona e so che è ghiotta di gelati, se posso, tornando a casa dal lavoro, le porto un gelato. Io voglio tanto bene a Dio: so che Dio ha già conquistato la grazia a prezzo del sangue del Cristo, desidera fare grandi tutti gli uomini e vuole che tutti gli uomini siano salvi... Quando diciamo che tutti gli uomini siano salvi, diciamo che tutti gli uomini siano figli di Dio, fratelli di Gesù, membri della Chiesa, eredi del Paradiso. Questo vuole Dio! Non si tratta solo che gli uomini non vadano all’Inferno, ma di qualcosa di più: che vadano in Paradiso.

Se noi non stimiamo la grazia ricevuta nel Battesimo, allora sarà difficile che stabiliamo un colloquio intimo con il Signore, perché tale colloquio con Dio deve avere come oggetto: “Grazie, Signore, che mi hai fatto cristiano!”.

Forse ci siamo abituati alle parole: “Io son cristiano”. Si sottovaluta questa parola “fatto cristiano” come se fosse una cosa da poco, lo stesso che dire: “Grazie per avermi dato una manciata di castagne secche”. Invece bisognerebbe fermarsi spesso su queste parole, sentire la nostra dignità, anche se prostrati dinanzi a Dio per i nostri peccati. Noi abbiamo ricevuto tanto e, malgrado questo, abbiamo offeso il Signore. Giulio Cesare ha detto a chi stava uccidendolo: “Tu pure, Bruto, figlio mio!”; e il Signore potrebbe dire: “Tu pure, cristiano, figlio mio. Tu che sei stato riempito di tante grazie da me, hai avuto il coraggio di peccare, di offendermi, di essere così indifferente dinanzi alle mie grazie!”.

Rendetevi conto che cos’è un’azione buona fatta da un cristiano e che cos’è un peccato commesso da un cristiano: un’azione buona è potenziata in virtù della grazia, ma anche un peccato, figlioli, purtroppo, è potenziato!

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

App Meditazioni don Ottorino

Ti va di avere ogni giorno la parola di don Ottorino direttamente sul tuo smartphone (cellulare)?
Vai su Play store e cerca "In ascolto di don Ottorino" oppure anche solo "don Ottorino"...
Se invece possiedi un iPhone un iPad qui il link per scaricare l'app dalla Apple Store
Avrai una graditissima sorpresa.
Potrai avere il testo di ogni giorno per i tre volumi, sia in italiano che in portoghese e spagnolo...

Go to top