MISERICORDIOSI COME IL PADRE

IMPEGNO DI VITA DI APRILE

 

"Siate misericordiosi, come il Padre vostro è misericordioso" (Lc 6,36)

Il contesto in cui Gesù pronuncia le parole che prendiamo come "Impegno di Vita" di questo mese: "siate misericordiosi, come il Padre vostro è misericordioso", è quello delle beatitudini, nella versione del Vangelo di Luca, con le quali Gesù dichiara beati i poveri, quelli che non hanno di che mangiare, che piangono, che sono perseguitati a causa sua, perché saranno riempiti della gioia che viene da Dio. A loro Gesù chiede di amare i nemici, di fare del bene a quelli che fanno loro del male,  di benedire coloro che li maledicono, di pregare per loro. Perché deve essere proprio questo atteggiamento apparentemente assurdo e controcorrente che contraddistingue coloro che seguono Lui.

Anche a noi queste parole di Gesù suonano abbastanza difficili da capire, tanto che ci viene la tentazione di addomesticarle un poco, interpretandole non proprio alla lettera ma come fossero un modo di parlare di Gesù per dirci che se soffriamo la povertà o la fame o tanti problemi e contrarietà in questa vita - anche quelli che ci provengono a volte dal fare del bene agli altri in nome suo e riceverne magari in contraccambio delle critiche -, saremmo ricompensati nell'altra vita.

Se capiamo, invece, che con queste parole Gesù non fa altro che descrivere lo stesso modo di agire di Dio Padre, che per definizione è "Misericordia", e che Lui stesso ne è una dimostrazione pratica con la sua testimonianza di amore misericordioso verso tutti, allora ci rendiamo conto che le parole di Gesù possono divenire realtà in questa nostra vita di tutti i giorni e hanno il potere di farci fin d'ora veramente felici.

Non dobbiamo però aspettarci che questo nostro essere misericordiosi come il Padre ci sorga dentro spontaneamente. Ci costerà sempre tanta fatica e sarà frutto di un grande impegno a provarci e a riprovarci. Il punto di partenza sarà accogliere il dono che Dio ci fa di sentirci noi stessi oggetto della sua misericordia. Se ci mettiamo con estrema sincerità di fronte a Dio e ci lasciamo guardare da Lui nella nostra più profonda intimità, sentiamo quanto è stato buono e misericordioso con noi. Spesso anche preservandoci con il suo amore da peccati che avremmo certamente commessi se non Lui non ci avesse custodito come un Padre. E poi ancora anche adesso di quanta debolezza e di quanta fragilità siamo impastati! Eppure Dio è lì a continuare ad amarci con pazienza. E questo lo fa anche con i nostri fratelli con i quali noi non riusciamo ad essere misericordiosi. Ma se lui è stato misericordioso con noi, come non esserlo anche noi con i nostri fratelli?

Come vivere, allora, la Parola dell'Impegno di Vita di questo mese?

Quando, durante la giornata, ci vengono pensieri di giudizio nei confronti dei nostri fratelli, pensare subito a come Dio guarda sia loro che noi, con lo stesso sguardo di  misericordia.

 

PAROLA DI PAPA FRANCESCO

Vivere di misericordia perché anche noi perdonati

Gesù afferma che la misericordia non è solo l’agire del Padre, ma diventa il criterio per capire chi sono i suoi veri figli. Insomma, siamo chiamati a vivere di misericordia, perché a noi per primi è stata usata misericordia. Il perdono delle offese diventa l’espressione più evidente dell’amore misericordioso e per noi cristiani è un imperativo da cui non possiamo prescindere. Come sembra difficile tante volte perdonare! Eppure, il perdono è lo strumento posto nelle nostre fragili mani per raggiungere la serenità del cuore. Lasciar cadere il rancore, la rabbia, la violenza e la vendetta sono condizioni necessarie per vivere felici...

L’amore, d’altronde, non potrebbe mai essere una parola astratta. Per sua stessa natura è vita concreta: intenzioni, atteggiamenti, comportamenti che si verificano nell’agire quotidiano. La misericordia di Dio è la sua responsabilità per noi. Lui si sente responsabile, cioè desidera il nostro bene e vuole vederci felici, colmi di gioia e sereni. È sulla stessa lunghezza d’onda che si deve orientare l’amore misericordioso dei cristiani. Come ama il Padre così amano i figli. Come è misericordioso Lui, così siamo chiamati ad essere misericordiosi noi, gli uni verso gli altri. (Papa Francesco, Il volto della misericordia, 9)

 

Ultima modifica il Domenica, 03 Aprile 2016 17:13

Download allegati:

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Go to top