SANTITÀ: MISURA ALTA E QUOTIDIANA DELLA VITA CRISTIANA Pur nella bellezza del moltiplicarsi di esperienze di spiritualità, di movimenti impegnati, di proposte forti con scelte anche radicali, ritengo che la sfida posta oggi dalla santità sia racchiusa anzitutto nella possibile significatività di un profilo ordinario e comune di vita cristiana. L'equivoco più grande avviene quando si percepisce la vita concreta come un ostacolo a essere cristiani, quasi una sorta di impossibilità a praticare il vangelo. Sotto sotto molti di noi dicono a se stessi: "Se non avessi gli impegni familiari, il lavoro che mi occupa e preoccupa, i soldi da gestire, gli affanni di ogni giorno ... sarei un bravo cristiano, potrei dedicarmi alla preghiera, avrei tempo per andare in chiesa, per leggere il vangelo, per pensare agli altri. Purtroppo devo vivere e vivere in questo nostro tempo!". La misura alta della vita cristiana corrisponde alla misura significativa di ogni…
EUROSIA BARBAN (1866-1932) Fu donna generosa, semplice e di grande fede Eurosia Barban (1866-1932), detta "Mamma Rosa': nacque a Quinto Vicentino e morì a Marola, dove visse e si distinse come sposa, mamma e catechista premurosa. Condusse la sua adolescenza e giovinezza nella preghiera, nel lavoro, nella semplicità e insegnò il catechismo nella parrocchia di Marola. Nel 1885, quando Rosina aveva 19 anni, accadde una disgrazia nella casa dei suoi vicini: una giovane sposa morì di un male incurabile, lasciando vedovo Carlo Barban di 23 anni, con due figliolette. Una situazione tragica che colpì profondamente la giovane Rosina, che accettò di accudire la casa come domestica. La sua opera continuò per sei mesi, poi dietro richiesta del giovane vedovo, seguendo il consiglio dei parenti e del parroco, accettò di sposarlo; vide in questo matrimonio la volontà di Dio. Eurosia confidò sempre nell'aiuto di Dio. Ebbe sette figli propri; a loro…
L'appuntamento si segnala prima ancora che per il contenuto, per il metodo che lo caratterizza. È infatti il risultato di un lavoro corale di più realtà della diocesi. È questo un fatto non scontato: mettersi insieme, fare rete costa sempre fatica, richiede di mettersi in gioco, di rinunciare a qualcosa per condividere assieme l'essenziale. Ma ne valeva la pena: il risultato è stato qualcosa di molto più grande e significativo di quanto si sarebbe potuto raggiungere, come si dice, arrangiandosi. Nel caso specifico la collaborazione ha consentito di evidenziare una storia corale di santità. Non è la "semplice" sommatoria del santo "di ciascuno", ma l'esplicitazione di una storia che appartiene a tutta la chiesa vicentina e di cui tutta la comunità diocesana (e non solo la singola congregazione o il singolo gruppo) deve essere grata. Lauro Paoletto direttore de La Voce dei Berici SANTITÀ: MISURA ALTA E QUOTIDIANA DELLA VITA…
INCONTRO SULLA SANTITÀ L'incontro ha avuto luogo a Vicenza nel Centro diocesano mons. Arnoldo Onisto l'11 marzo 2017 sul tema "Racconti di santità. Quale profilo della vita cristiana per il nostro tempo?". È stato proposto dalla famiglia di don Ottorino e promosso dall'ufficio di spiritualità della diocesi con la collaborazione della nostra congregazione, delle suore orsoline, dorotee, divina volontà, gruppi mamma Rosa e Bertilla Antoniazzi LA SANTITÀ COME UNITÀ NELLA CARITÀ Come ogni carisma anche quello donato da Dio a don Ottorino e a noi, il carisma dell'unità nella carità, è nella sua natura "diffusivo", cioè ha bisogno di essere continuamente donato perché non si spenga dentro di noi. Questa è la luce che ci ha guidati nell'iniziativa di proporre un incontro sulla santità per la nostra diocesi. Da subito ci è nata dentro la convinzione che la modalità stessa di preparare e fare l'incontro doveva essere segnata dall'unità nella…

PASSAPAROLA: SPIRITUALITA'

Si narra che un giorno, andando per le vie di Assisi, Francesco vide un muratore intento al lavoro; l’avvicinò e gli chiese: “Padrone mio che fate?” Quegli rispose: “Faccio muri da mattina a sera”. Con la sua abituale mansuetudine Francesco chiese ancora: “E perché fate muri tutto il giorno?” Rispose il muratore: “Per guadagnare quattro soldi!”. “E perché volete guadagnare dei soldi, fratello mio?” continuò a dirgli Francesco. "Per vivere”, gli rispose. “E perché vivete voi?”, fu la semplice domanda di Francesco. Ma il povero muratore non seppe rispondere; chinò la testa e rimase in silenzio. Questo racconto, nella sua disarmante semplicità, può essere di aiuto per comprendere il significato di una parola a cui attribuiamo, forse con eccessiva superficialità, un senso religioso. Nel suo significato più generale la parola spiritualità richiama qualcosa che va oltre la materia: è l’esperienza di interiorità che vive ogni persona quando non si lascia…

PASSAPAROLA: CONFLITTO

CONFLITTO “L’unità si costruisce attraverso il conflitto!” Una frase apparentemente contraddittoria che fotografa bene la possibilità di vivere in modo positivo i conflitti che accompagnano la vita personale, sociale ed ecclesiale. Conflitto non inteso come violenza. Nelle situazioni di conflitto mettiamo in atto la capacità di vivere le relazioni, la violenza nasce invece proprio dall'incapacità di stare nelle situazioni di tensione e di conflittualità, di accettare posizioni differenti. Il conflitto ci permette di crescere nelle relazioni quando viviamo momenti di crisi e il punto di visto diverso diventa opportunità per allargare il proprio campo di comprensione della realtà. Nella Sacra Scrittura abbiamo molti esempi di storie di conflitti, di contrasti, di divisioni. Pensiamo al racconto di Adamo, alla sua «paura» dopo la disobbedienza nel Paradiso terrestre, con il conseguente conflitto («inimicizia») con Eva, all’invidia di Caino di fronte al fratello Abele. Scorrendo la storia sacra si può dire che quasi…

TESTIMONIANZE VOCAZIONALI: Mario Minaya

TESTIMONIANZE VOCAZIONALI Iniziamo a raccogliere significative testimonianze vocazionali; esperienze di chiamate e di generose risposte vissute nella chiesa. Rimaniamo in attesa di riceverne altre così di poter offrire un ulteriore spazio di condivisione e di ricerca nel grande mosaico della chiesa e dell'umanità. “Tú me has mirado a los ojos, sonriendo, has dicho mi nombre” … (Canción: “Pescador de Hombres” de Cesáreo Gabaráin) Mario Minaya, religioso salesiano, proveniente da República Dominicana ¿Quieres ser sacerdote? Ha sido la gran pregunta que ha venido marcando mi proceso de vida cristiana. Un día como de costumbre, participaba en la celebración eucarística, llevada a cabo en el “parqueo” de mi casa, para aprovechar el espacio y para la participación activa de la comunidad. Dentro de mi sector, existía este tipo de “capilla”, en la ausencia de una estructura formal y organizada, como se suele encontrar en los lugares “civilizados”, siendo para nosotros la más…
TESTIMONIANZE VOCAZIONALI Iniziamo a raccogliere significative testimonianze vocazionali; esperienze di chiamate e di generose risposte vissute nella chiesa. Rimaniamo in attesa di riceverne altre così di poter offrire un ulteriore spazio di condivisione e di ricerca nel grande mosaico della chiesa e dell'umanità. Dalle Alpi alle Ande: un’avventura per la vita. Benedetta Chinellato, religiosa Figlie dei sacri cuori di Gesù e di Maria. Sono quasi le tre di notte in Italia e l’aereo inizia la discesa verso la pista di atterraggio di Bogotà. È la sera del 3 agosto 2008 e dentro di me riecheggia forte una domanda che vorrei riuscire a zittire: “Chissà cosa mi aspetta… Ma cosa ci faccio qui, sola?” In verità non sono per nulla sola: vengo subito accolta dalle Figlie dei Sacri Cuori di Gesù e Maria, piccola congregazione fondata dal Beato Luigi Variara e parte della grande famiglia salesiana, che si prenderanno cura di…

TESTIMONIANZE VOCAZIONALI: Luis Alarcón

TESTIMONIANZE VOCAZIONALI Iniziamo a raccogliere significative testimonianze vocazionali; esperienze di chiamate e di generose risposte vissute nella chiesa. Rimaniamo in attesa di riceverne altre così di poter offrire un ulteriore spazio di condivisione e di ricerca nel grande mosaico della chiesa e dell'umanità. Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date. (Mt 10, 8) Luis Alarcón, religioso della Pia Socieda San Gaetano, provenienta dal Paraguay. Ciao a tutti! sono Luis, religioso paraguaiano della Pia Società San Gaetano. Ecco a voi una piccola parte della mia storia.... Ai 18 anni mi trovavo molto entusiasta di tutto ciò che stavo facendo. Amici, famiglia, studio, impegni pastorali in parrocchia con i giovani e altri ragazzi. Ero all'ultimo anno di scuola e sognavo di diventare un eccellente professionista e costruire, nel tempo, una famiglia. Fino qua tutto normale penso...Credo non sia stato molto diverso da tanti altri maturandi o ragazzi coetanei che vivono il passaggio dalla scuola…
Go to top