PASSAPAROLA: SPIRITUALITA'

Si narra che un giorno, andando per le vie di Assisi, Francesco vide un muratore intento al lavoro; l’avvicinò e gli chiese: “Padrone mio che fate?” Quegli rispose: “Faccio muri da mattina a sera”.  Con la sua abituale mansuetudine Francesco chiese ancora: “E perché fate muri tutto il giorno?” Rispose il muratore: “Per guadagnare quattro soldi!”. “E perché volete guadagnare dei soldi, fratello mio?” continuò a dirgli Francesco.   "Per vivere”, gli rispose. “E perché vivete voi?”, fu la semplice domanda di Francesco. Ma il povero muratore non seppe rispondere; chinò la testa e rimase in silenzio. Questo racconto, nella sua disarmante semplicità, può essere di aiuto per comprendere il significato di una parola a cui attribuiamo, forse con eccessiva superficialità, un senso religioso. Nel suo significato più generale la parola spiritualità richiama qualcosa che va oltre la materia: è l’esperienza di interiorità che vive ogni persona quando non si lascia sopraffare da ciò che vive ma ricerca un significato che dia senso alla sua esistenza. La spiritualità può essere definita come l’esperienza di quella vita interiore presente in ogni persona, al di là della religione a cui appartiene. Significa vivere l’esperienza del limite e della fragilità non da insoddisfatti, accontentandosi di risposte facili o scontate, ma vivere una consapevolezza, una coscienza, un pensare, una ricerca che è propria di ogni donna e uomo: “Perché vivo?”. Don Ottorino, uomo concreto, pienamente immerso nella vita reale, ma con una profonda spiritualità ha saputo interrogarsi e trovare risposte che lo hanno aiutato ad agire in modo concreto e costruttivo, dando significato non solo alla sua vita, ma anche alla vita di tante persone che lo hanno incontrato.  Alcune sue espressioni continuano ad essere stimolo per porci in ascolto di quella vita interiore che ci abita: “Esisto per un atto eterno di amore e di volontà di Dio; sono venuto al mondo per realizzare la mia parte nel piano che Dio ha per l’umanità; non devo oppormi all’attuazione di questo progetto, alla cui realizzazione Dio mi guida attraverso gli eventi.”

 

Elisabetta Granziera

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Go to top