RINNOVATO INCONTRO CON GESÙ PER UN SERVIZIO GIOIOSO E APPASSIONATO (Sorelle nella Diaconia)

La sorella nella diaconia Lúcia Helena De Oliveira del Brasile ha partecipato a un corso di leadership per consacrate

A passo a passo, a poco a poco... si fa cammino! Con questo spirito ho iniziato il corso di "leadership" a Brasilia nel Centro Culturale missionario. Durante due mesi ho sperimentato una convivenza fraterna fra 34 consacrate di diversa provenienza (Brasile, Mozambico, Tanzania, Timor Est, Francia, Bolivia), formando una grande comunità internazionale. Il cammino di formazione proposto è stato molto intenso. In esso abbiamo approfondito temi specifici divisi in quattro blocchi: 1. La relazione tra la Persona e l'Istituzione con attenzione speciale all'identità, ai valori non negoziabili, alla leadership, all'esercizio dell'autorità e del potere; 2. Coltivare la coscienza critica e il discernimento evangelico nella formazione alla leadership; 3. Nucleo dell'identità della vita religiosa apostolica e la sua vocazione profetica nella Chiesa e nel mondo in costante cambiamento; 4. Spiritualità e missione: spiritualità evangelica che appassioni per la persona di Gesù e del suo regno. Al termine del corso abbiamo partecipato a un ritiro di silenzio nel quale abbiamo potuto rifare il nostro progetto personale di vita a partire da quello che avevamo vissuto, udito e contemplato.

Sono stati momenti forti segnati dalla convivenza fraterna, lavori di gruppo, preghiera e tempo libero. Realmente è stato un tempo di vero kairos, un tempo di Dio ricco di grazie e di trasformazioni,che ha ridato vigore a tutta la mia vita, aumentando il senso di appartenenza, ritornando al primo amore, un nuovo incontro con il mio Amato. Il sentimento che porto con me è quello de discepoli di Emmaus: "Non ardeva il nostro cuore quando Lui ci parlava durante il cammino?" (Lc 24,32), ricordando tutto quello che abbiamo imparato e sperimentato, quello che ho visto e vissuto... i miei occhi si sono aperti e il cuore ardeva. Un cammino che avevo iniziato stanca e stressata... è divenuto un "nuovo cammino" dopo questa esperienza e questo rinnovato incontro con Gesù. Una esperienza che mi ha aperto a un nuovo stile nel ministero della leadership. È necessario poter trasmettere: "... quello che abbiamo udito e veduto con i nostri occhi, quello che abbiamo contemplato e che abbiamo toccato con le nostre mani" (1 Gv 1,1). Mi sento semplicemente riconoscente per questo. Se prima sentivo un grande desiderio di vivere una vita comunitaria, oggi questo desiderio è cresciuto ancora di più. La gioia del cuore che il Papa Francesco ci ha invitato a vivere nell'anno della vita consacrata, l'ho vissuta come una profonda esperienza del cuore misericordioso di Dio, percependo come Lui è capace di riempire il nostro cuore. La mistica, la profezia e la comunione mi hanno portato a sperimentare questo nuovo stile di vita consacrata vitalizzata, umana e umanizzante. Ho avuto bisogno di guardare tutto il mio passato con enorme gratitudine... e scoprire che debbo vivere il presente  con molta gioia e passione. Sento un desiderio intenso di uscire da me stessa, liberandomi dalle mie limitazioni che mi impediscono di vivere con maggior libertà per poter servire meglio nella mia missione di consacrata.

In questo modo il futuro sarà frutto di gioia e passione. Credo che il desiderio, l'incanto, l'entusiasmo di vivere la vita fraterna continuano ad ardere in me. Ma quanto più io vivrò questo con passione, più forte sarà la speranza nella docilità agli impulsi dello Spirito Santo.

Lúcia Helena De Oliveira, sorella nella diaconia

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Go to top