Papa Francesco legge i libretti di Don Ottorino?

Ha scritto don Venanzio Gasparoni, il nostro superiore generale, nell'editoriale della nostra rivista "Unità nella carità" (n. 4, 2013): "Non so se sia successo anche a voi quello che sta succedendo a me quando si parla di Papa Francesco.

C’è chi va dicendo che, sentendolo parlare, gli sembra di sentire parlare don Ottorino. “Eh sì, dico io scherzando, gli abbiamo fatto arrivare i nostri libretti e lui ogni mattina ne legge una paginetta, che poi traduce nell’omelia di santa Marta”. È sorprendente vedere come tante espressioni del Papa, tante sue insistenze richiamano alla perfezione quanto don Ottorino era solito dire. Da dove nasce questa vicinanza? C’è una sola risposta: sono stati a scuola dallo stesso Maestro, lo Spirito Santo. È lo Spirito che guida la Chiesa e fa sorgere i suoi profeti secondo le necessità del momento, perché la sua Chiesa cammini nella storia fedele al progetto del Padre che l’ha voluta. Papa Francesco e don Ottorino, due fedeli discepoli e ascoltatori dello Spirito Santo, non possono che suonare la stessa musica di radicalità, di “rivoluzione” a un modo di andare avanti alla buona, di testimonianza cristiana gioiosa, perché hanno fatto silenzio dentro di sé e si sono messi in ascolto attento a quanto Dio vuole da noi cristiani in questo momento della storia. E quando ci si sintonizza con la stessa emittente non si può che parlare la medesima lingua." Nello stesso numero di "Unità nella carità", il diac. Daniele Galvan ha messo insieme due foto, una di don Ottorino e una del Papa, mentre scendono dall'aereo con la borsa in mano e con lo stesso sorriso, e ha scritto: "Lo stile del Papa Francesco, che sta conquistando tutti, rispecchia molto lo stile di don Ottorino. I suoi atteggiamenti, le sue scelte, il modo cordiale con cui incontra le persone, le sue parole, gli esempi che porta... per noi, che abbiamo conosciuto don Ottorino, ce lo richiamano spesso". Ma anche coloro non hanno conosciuto don Ottorino di persona, ma sono venuti a contatto con lui attraverso la testimonianza di altri o leggendo quanto lui diceva e soprattutto quando hanno sentito in cuore scoccare la scintilla del suo carisma, sforzandosi di viverlo, avvertono la stessa sintonia con ciò che trasmette il nostro caro Papa Francesco. Sarebbe bello che in questa rubrica potessimo comunicarci reciprocamente i vari aspetti di questa somiglianza e soprattutto qualche esperienza di vita nel cercare di metterli in pratica anche noi. Ciò ci aiuterebbe, come dice ancora don Venanzio nello stesso editoriale, a trasformare in stile di vita quanto ascoltiamo da questi due uomini di Dio. Se così fosse, termina dicendo don Venanzio, "che ondata di pentecoste si riverserebbe nel mondo!".

 

don Luciano Bertelli

Ultima modifica il Martedì, 15 Aprile 2014 09:19

1 commento

  • Ileana

    inviato da Ileana

    Sabato, 05 Aprile 2014 13:05

    Ojala todos lleguemos a poder expresar la misma alegría y paz que tienen ambos.
    Que el Espiritu Santo siga soplando sobre nuestra familia.

    Rapporto

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Altro in questa categoria:

Go to top